Home > C'era un volta... > Genova 1983: Festival “Europa Scacchi 2”

Genova 1983: Festival “Europa Scacchi 2”

La Coppa dei Campioni che in quegli anni levavano d’abitudine al cielo i Reds del Liverpool di Kenny Dalglish, Graeme Souness e Ray Clemence non era altrettanto alta e la mitica “insalatiera” della Davis Cup al suo confronto sembrava la sorpresina degli ovetti Kinder.

Emlyn Hughs UEFA CUP 1977

Roma, Stadio Olimpico 1977, il Capitano dei Reds, Emlyn Hughes, con il trofeo appena conquistato contro il Borussia Mönchengladbach

La coppa che il Professor Tonna consegnò nelle mani di Zivojin Ljubisavljevic, all’imbrunire di quell’ultima domenica di febbraio del 1983, infatti era proprio imponente, nondimeno il campione serbo, con gesto da novello Aiace Telamonio, l’afferrò con sicurezza mentre un boato di applausi scrosciava imperioso a riconoscimento della meritata vittoria. L’Italia era appena diventata Campione del Mondo (di pallone) ed anche per gli scacchi sembrava proprio che “quegli anni ’80” lasciassero presagire un avvenire radioso dopo la flessione d’interesse seguita all’abbandono della scena da parte di Bobby Fischer. I giocatori sovietici dominavano come non mai il panorama internazionale e di lì a poco sarebbe esploso quell’altro astro rispondente al nome di Garry Kasparov. Ma in quella fredda settimana di fine febbraio l’interesse scacchistico regionale, e probabilmente nazionale, era proiettato tutto lì, riflettori puntati per la seconda volta consecutiva verso il Padiglione B della Fiera di Genova. Rammento tuttavia che l’ottavo ed ultimo turno non si giocò nei locali del Ristorante, ove tutto il Torneo ebbe svolgimento, ma ci si spostò in fretta e in furia nell’attiguo Padiglione a causa di non so quale importante avvenimento concomitante. La stessa cerimonia finale di premiazione fu ritardata in quanto la partita tra il CM genovese Domenico Torrielli ed il biondo Maestro francese Triller era ancora in corso: all’epoca non esisteva nè il QPF nè l’orologio con l’incremento, c’era la famosa “busta”, le partite sospese venivano riprese la mattina seguente e quelle dell’ultimo turno si giocavano ad oltranza. Per la cronaca Torrielli vinse la partita, conquistò un’ambita norma di Maestro ed il quinto posto ex-aequo con Milan Mrdja ed il Maestro cileno Salazar. L’organizzazione fu un autentico successo, ancora meglio dell’anno precedente, ben 251 in totale i giocatori ed un milione e mezzo di lire il primo premio del Magistrale: un’enormità per quegli anni! Il favorito della vigilia nonché campione uscente, Milorad Vujovic, si dovette accontentare del secondo premio …un milione! Unico cruccio del compianto Professor Tonna non esser riuscito a ripetere un abbinamento “di successo” dell’edizione precedente: il mitico scontro “Profumo-Mrdja”!

Ljubisavljevic

il MI Zivojin Ljubisavljevic (foto da www.altirchess.com)

Personalmente ricordo che dovevo partecipare al Torneo Esordienti, in quanto modestissima 2a Sociale, ma per un inaspettato colpo di ehmmmmm… fortuna, nel Torneo di 3a Nazionale erano dispari e fui così ripescato io. Al penultimo turno avevo quattro punti e mezzo e la promozione a 3a Nazionale già in tasca, con la 2a Nazionale lì a portata di mano se solo non mi fossi avventurato nella mia abituale meschina-striminzita Caro-Kann contro Franco Vaccaro che, meritatamente, vinse e fu lui ad esser promosso di 2a. Invece il nostro stimato CoRedattore Claudio Sericano, all’epoca non ancora l’apprezzato Maestro Fide che è adesso (il titolo non esisteva ancora), era appena una 2a Nazionale, partecipò appunto al Torneo delle Seconde e appunto arrivò …secondo! [ricordiamo, per chi non l’avesse ancora capito, che era la seconda edizione del Torneo, N.d.R.]
La terza edizione veniva data per sicura l’anno successivo ma, prima che sotto la Lanterna si riuscisse ad organizzare un altro Festival, fu necessario attendere ben tre lunghissimi anni, fino al 1986, Festival “Città di Colombo”, organizzato dai “rivali” del Circolo Scacchistico Luigi Centurini. Nel frattempo ci si andava a consolare in Riviera, coi Festival di Celle Ligure, ma questa è un’altra storia…

EUS2

l’articolo apparso su “L’Italia Scacchistica” a ricordo dell’evento

  1. cserica
    13 novembre 2009 alle 4:57 PM

    Complimenti, ottimo articolo, Martin Eden ha una memoria di ferro………..io ricordo ben poco di quell’evento, se non la batosta che presi contro il genovese Battaglia

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: